Rappresentare l’architettura al Mart

È in corso fino al 30 settembre, al Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, la mostra Rappresentare l’architettura. Modelli fra storia e valorizzazione. L’esposizione, organizzata a cura dell’Archivio del ’900 e dell’Archivio fotografico e mediateca del Mart, illustra “un brano della storia” del Museo, che, negli anni tra il 1989 e il 1997, nella sede di Palazzo delle Albere a Trento, realizzò diverse mostre di architettura dedicate ad alcune tra le più importanti figure dell’architettura italiana del ’900.

Luciano Baldessari con la coll. di Marcello Grisotti, padiglione Breda, Fiera Internazionale di Milano, 1952. Foto del Reparto fotografico Breda. ©Mart, Fondo Baldessari.

La rassegna in corso, oltre a testimoniare quel periodo storico della produzione espositiva del Mart − attraverso ricchi materiali d’archivio (disegni, fotografie, documentazione di vario genere) – conferma la grande importanza dei modelli di architettura nel difficile processo di “restituire in scala ridotta il progetto di un singolo edificio oppure di architetture destinate a un contesto urbano e territoriale più ampio”.

Luigi Figini, casa Figini al Villaggio dei giornalisti, Milano, 1934-35. Modello di S.A.S. Coppi Ugo & C. di Fanizzi Mario, 1960(?). Scala 1:50, legno e materiali plastici. ©Mart, Fondo Figini e Pollini.

Così la mostra ci restituisce alcuni esempi storici di architettura italiana – opere di Luigi Figini e Gino Pollini, Luciano Baldessari, Adalberto Libera, Ettore Sottsass sr., Angiolo Mazzoni – attraverso una ricca documentazione facente parte del patrimonio museale, aggiungendole una componente rappresentativa altrettanto importante, quella dei modelli di architettura, essenziali per una visione tridimensionale “in scala” di un’opera o di un progetto di architettura.