Chi siamo

di Redazione

2018-02-05T16:43:22+00:00 20 dicembre 2017

weArch è un sito web con sede a Milano, radicato nel territorio lombardo, ma con una spiccata vocazione europea e internazionale, come d’altronde risulta essere la stessa città meneghina.
Anche per questo weArch è stato pensato e realizzato come un sito web multidisciplinare, democratico e multilingue, che ha come obiettivo primario quello di perseguire la massima oggettività delle notizie fornite.

Nell’operare saremo mossi dal fattore “qc”, quello della qualità e della curiosità: la qualità nel narrare i fatti, garantita dalla professionalità di chi li descrive e dall’assidua ricerca e verifica delle fonti; la curiosità, per avere sempre a disposizione i nuovi saperi e per essere aggiornati sugli ultimi accadimenti, senza per questo disdegnare quelli avvenuti nel passato.
Inoltre, rispetto alla quantità delle notizie da pubblicare, cercheremo di non cedere alle “mode” del momento per pubblicare a tutti i costi, anteponendo, invece, la qualità alla quantità

Il sito web è dedicato principalmente agli architetti, per loro formazione figure professionali non statiche e multidisciplinari – abituate a essere curiose e ben informate, a essere aperte a contaminazioni culturali provenienti da altre discipline −, ma anche a tutti coloro che sono desiderosi di ricevere nuove conoscenze, sviluppate con obiettività e competenza, nel campo di architettura e cultura.

Nello svolgere il nostro lavoro cercheremo di essere sempre critici, nel senso positivo del termine, e allo stesso tempo anche “dubbiosi”, nel senso di non dare mai niente per scontato, cercando di scardinare alcune, a volte, troppo facili “verità” e di sollevare, quando necessario, questioni che giudicheremo legittime. Dopodiché, ci butteremo a capofitto nell’argomento cercando di analizzarlo e presentarlo al meglio delle nostre possibilità.

Nemmeno lontanamente vogliamo essere snob, o, peggio ancora, dei nostalgici ancorati al passato. Tuttavia siamo (o almeno cercheremo di essere) sufficientemente consci della complessità della realtà in cui viviamo e in cui operiamo – alquanto mutevole e liquida, come l’ha già definita qualcuno più bravo di noi – da evitare di sottovalutarla o trattarla con una certa sufficienza.

Anche l’architettura del sito non è concepita come un organismo statico, ma potenzialmente mutevole a seconda delle reti, contaminazioni e conoscenze che incontreremo. Siamo aperti a futuri contributi, temi e riflessioni e ci divertiremo a plasmare il sito secondo le forme che ci appassionano.

Il tutto, senza mai prenderci troppo sul serio, ma con una giusta dose di autoironia e leggerezza.