MantovArchitettura 2019: le prime anticipazioni

Il Politecnico di Milano − Polo di Mantova organizza anche quest’anno la prestigiosa rassegna culturale MantovArchitettura, che, per quasi un mese, ospiterà numerosi eventi dedicati all’architettura e ai suoi protagonisti.

Noi di weArch siamo in grado di fornirvi già d’ora alcune prime importanti anticipazioni.
L’edizione 2019 di MantovArchitettura si svolgerà dal 9 maggio al 7 giugno 2019 e, come nelle edizioni precedenti, presso alcune delle maggiori sedi storiche cittadine.

Francesco Dal Co, Eduardo Souto de Moura, Palazzo Ducale, Sala di Manto, MantovArchitettura 2017.

Il Comitato scientifico della manifestazione sarà composto da: Peter Assmann, Federico Bucci, Barbara Bogoni, João Luís Carrilho da Graça, Massimo Ferrari, Luigi Fregonese, Angelo Lorenzi, Carlo Peraboni, Eduardo Souto de Moura, Luigi Spinelli, Carlo Togliani, Ilaria Valente.

In omaggio a Giulio Romano (e in anteprima rispetto alla grande mostra che verrà inaugurata il 6 ottobre a Mantova), MantovArchitettura 2019 prevede ben due esposizioni per celebrare il più talentuoso tra gli allievi di Raffaello, che apriranno al pubblico rispettivamente il 9 maggio, presso la Biblioteca Teresiana, e il 10 maggio, al Palazzo Ducale.

Eduardo Souto de Moura, Teatro Bibiena, MantovArchitettura 2015.

Altra novità riguarda la partecipazione attiva di due architetti portoghesi, João Luís Carrilho da Graça e Eduardo Souto de Moura, ai Dialoghi con gli Studenti, mentre i progettisti Andrew Berman e Liu Yuyang saranno impegnati come Visiting professor.

Inoltre, tra i numerosi eventi in programma, possiamo confermarne uno dedicato alla nascente Nuova Architettura in Messico, oltre alle lecture di Pierre-Louis Faloci (17 maggio) e di Tony Fretton (31 maggio).

Kengo Kuma, Teatro Bibiena, MantovArchitettura 2018.

Ricordiamo a tutti che la partecipazione agli eventi è gratuita e che per molti di loro agli architetti partecipanti saranno riconosciuti, da parte del Cnappc, i crediti formativi professionali.