Opere di ingegneria svizzera e il territorio

Nel mese di aprile è stata aperta al pubblico, a Mendrisio, presso il Teatro dell’architettura – progettato da Mario Botta e inaugurato recentemente all’interno del campus dell’Università della Svizzera italiana – l’esposizione Landscape and Structures. Un inventario personale di Jürg Conzett, fotografato da Martin Linsi, con 22 modelli di Lydia Conzett-Gehring.

Conzett Bronzini Partner AG con Peter Zumthor, Ponte della piazza, Vals, 2010. Photo: ©Martin Linsi.

Promossa dall’Accademia di architettura dell’USI, la mostra presenta, lungo i tre piani del Teatro, una rassegna di opere di ingegneria costruite nel territorio della Svizzera, dalla fine del ’700 fino ai giorni nostri, caratterizzate dal fatto di aver saputo instaurare una valida e forte relazione con il paesaggio circostante.

Conzett Bronzini Partner, Seconda passerella di Traversina, Viamala, 2005. Photo: ©Martin Linsi.

Si tratta di una selezione dei molti esempi di manufatti (ponti, passerelle, gallerie, muri di sostegno, passaggi di collegamento) raccolti nel corso degli anni dall’ingegnere progettista Jürg Conzett, “senza alcuna pretesa di ordine compilativo o esaustivo del panorama delle infrastrutture svizzere”. Un inventario di opere di ingegneria, documentate dal fotografo Martin Linsi, che include realizzazioni di alcuni dei più noti progettisti di ingegneria, tra i quali Karl Etzel, Robert Maillart, Alexandre Sarrasin, Rino Tami e lo stesso Conzett, socio dello studio Conzett Bronzini Partner AG.

Conzett Bronzini Partner, Ponte di Suransuns, Viamala, 1999. Photo: ©Martin Linsi.

La mostra è caratterizzata da 160 fotografie di grande formato, stampate in bianco e nero e suddivise in 23 “ambienti” espositivi, secondo l’ordine cronologico delle campagne fotografiche effettuate da Linsi insieme a Conzett.
La rassegna Landscape and Structures presenta anche 22 modelli lignei realizzati da Lydia Conzett-Gehring, riproduzioni in scala dei ponti costruiti e progettati dallo studio Conzett Bronzini.

Disegno costruttivo del ponte di osservazione, Trug dil Flem, 2010. ©Jürg Conzett.

Infine, tre film documentari dedicati al lavoro professionale di Conzett e un portfolio molto ricco, costituito da documenti e articoli dedicati alle opere di ingegneria esposte, raccolti sistematicamente da Conzett, completano l’esposizione di Mendrisio.

Modello di Lydia Conzett-Gehring per il concorso Bennauer Steg, 2004, Conzett Bronzini Partner AG. Photo: ©Martin Linsi.