L’arte di Roberto Burle Marx in mostra

È in corso fino all’ultima domenica del mese di settembre, a New York, presso il prestigioso New York Botanical Garden, una mostra dedicata all’opera di Roberto Burle Marx, pioniere e maestro del garden design e uno dei più importanti artisti brasiliani del XX secolo.

Roberto Burle Marx during a botanical expedition in Ecuador, 1974.
Photograph by Luiz Knud Correia de Araújo, Archive of Luiz Antonio Correia de Araújo.

Burle Marx (1909 – 1994), pittore, artista plastico e architetto del paesaggio, fu uno dei maggiori esponenti della nascente moderna arte brasiliana, ma è, soprattutto, nel campo dalla progettazione dei giardini (oltre 2.000 realizzati nel corso della sua vita) e del paesaggio che, con il suo approccio modernista, lascia il segno e traccia un nuovo cammino progettuale, più contemporaneo, da seguire.
Nei giardini e paesaggi progettati, le cui planimetrie ricordano le composizioni dei suoi quadri astratti, è completamente assente la simmetria, e i grandi spazi e sentieri creati, curvi e colorati, impiegano esclusivamente specie vegetali autoctone. Il suo linguaggio di artista del paesaggio attinge liberamente all’arte astratta e al concretismo geometrico di Van Doesburg.

Roberto Burle Marx, Untitled, 1968.
Acrylic and industrial dye on fabric, 156 x 294.5 cm. Private collection. Image Credit: Jacek Gancarz.

La mostra newyorkese, la più grande esposizione botanica di NYBG di sempre, mette insieme, per la prima volta, tre installazioni – omaggi orticoli all’artista brasiliano da parte del suo allievo Raymond Jungles – e una rassegna dei lavori artistici e professionali (dipinti, disegni, sculture, foto d’epoca, tessuti, ceramiche) di Burle Marx.
Questo permette al visitatore di osservare i profondi collegamenti compositivi e creativi tra le opere artistiche e quelle di natura paesaggistica di Burle Marx.

Modernist Garden ©NYBG.

L’architetto paesaggista contemporaneo Raymond Jungles, che è stato un protégé di Burle Marx, ha progettato tre installazioni botaniche – un giardino modernista (Modernist Garden) all’aperto, un Explorer’s Garden, nella galleria espositiva stagionale del NYBG e un piccolo giardino acquatico (Water Garden) – secondo le caratteristiche e i dettami progettuali del famoso paesaggista brasiliano.

Roberto Burle Marx, Design for Rooftop Garden, Banco Safra headquarters, São Paulo, 1983.
Gouache on paper, 80.6 x 99.7 cm. Burle Marx & Cia., Rio de Janeiro.

Invece, la mostra realizzata presso la Galleria d’arte della Biblioteca di NYBG presenta i lavori (dipinti, litografie, disegni, tessuti astratti) degli ultimi trent’anni (1964-94) della carriera di Burle Marx, che illustrano le sue continue esplorazioni nel mondo di forme geometriche e biomorfiche astratte.

Roberto Burle Marx, Untitled, 1990.
Acrylic on fabric, 153.7 x 172 cm. The Architectural Archives, University of Pennsylvania, Gift of Brian and Spencer Zahn.

Completano la Brazilian Modern: The Living Art of Roberto Burle Marx numerosi eventi culturali collaterali dedicati a Burle Marx e all’arte moderna brasiliana in generale, tra cui Readings, conferenze, spettacoli di musica e danza (samba e capoeira), After Hours, rassegna di film Cinema Brasileiro!
Tutta l’iniziativa fa parte della serie di mostre, programmi e progetti #plantlove promossi della NYBG, che esplorano le relazioni tra piante, persone e ambiente.

Modern Garden Sculptural Water Feature ©NYBG.