L’ARVHA – Association pour la Recherche sur la Ville et l’Habitat, associazione francese per la ricerca sulla città e sull’abitare, ha bandito la decima edizione del Prix des femmes architectes, che si prefigge l’obiettivo di “mettere in evidenza le opere e le carriere delle architette, in modo che le giovani progettiste possano ispirarsi ai modelli femminili esistenti” e di incoraggiare “la parità in una professione fortemente dominata dagli uomini”.

Prix des femmes architectes 2021. Foto: ©PFRunner.

Il premio è suddiviso in quattro categorie, di cui le prime tre – Prix Jeune Femme architecte; Prix de l’œuvre originale réalisée par une femme architecte; Prix Femme architecte – sono riservate alle professioniste francesi.
Alla quarta sezione del Prix International possono partecipare tutte le architette iscritte a uno degli Ordini professionali dei loro paesi d’origine presentando, entro il 31 luglio 2022, da tre a cinque opere realizzate nel proprio paese.
Per l’iscrizione qui (pagina in francese) e qui (pagina in inglese).

Sara Martin Camara (FRES architectes), Théâtre de la Nouvelle Comédie de Genève. Foto: ©Yves André. Prix des femmes architectes 2021, opera vincitrice della categoria OEuvre Originale 2021.

Prix des femmes architectes è organizzato con il sostegno del Pavillon de l’Arsenal, del Consiglio nazionale dell’Ordine degli Architetti francese, della Regione Île-de-France e della città di Parigi.
La cerimonia di premiazione si terrà il 15 novembre 2022 a Parigi, presso il Pavillon de l’Arsenal.
Per vedere le opere premiate nelle ultime tre edizioni pubblicate su weArch, cliccare qui per l’edizione 2021, qui per il 2020 e qui per il 2019.