Mario Radice e i tre architetti

Si inaugura il 13 giugno, presso la Pinacoteca Civica di Como, un’interessante esposizione intitolata Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi, che analizza e illustra il rapporto tra Radice – uno dei fondatori dell’astrattismo italiano – e alcuni dei maggiori progettisti dell’epoca, tra cui Cattaneo, Terragni e Parisi, ma anche Luciano Baldessari, Pietro Lingeri, Marcello Nizzoli, Gino Pollini, Luigi Zuccoli.

Mario Radice, Composizione C.F. 123 B, 1936-38, olio su tela, 66 x 72 cm, Pinacoteca Civica di Como.

La prolifica e complessa attività artistica di Mario Radice (1898 – 1987) non si limita alla sola produzione pittorica, ma comprende anche l’arte figurativa, la progettazione, il design, e l’opera intellettuale di critico d’arte, teorico e curatore di mostre. L’esposizione, appunto, indaga questi molteplici aspetti professionali dell’artista comasco attraverso i suoi lavori, “espressione delle tre arti scultura, architettura e pittura”, realizzati in sinergia con i tre celebri progettisti.

Casa Bini a Monteolimpino (Como), 1952-53. Progetto di Ico Parisi con Gian Paolo Allevi, mosaici di Mario Radice, scultura di Francesco Somaini.

Alla rassegna, curata da Roberta Lietti e Paolo Brambilla, si potranno osservare numerosi documenti originali – disegni, studi su carta, immagini fotografiche d’epoca, scritti –, alcuni mai esposti al pubblico, in gran parte provenienti dal “Fondo Mario Radice”, conservati presso gli archivi della Pinacoteca Civica di Como.

Ico Parisi e Mario Radice, tavolino da salotto per la ditta Altamira di New York, 1954, mosaico in tessere di marmo su disegno di Radice.

Il percorso espositivo è suddiviso in tre sezioni, dedicate alle opere prodotte da Radice con, rispettivamente, Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni e Ico Parisi.
Così, vi si potranno ammirare alcuni dei lavori più significativi della loro sinergia artistica e progettuale, tra cui la Fontana di Camerlata (con Cattaneo), la Casa sul lago per artista e affreschi e bassorilievi per la Casa del fascio (con Terragni), affreschi di Casa Carcano a Maslianico e di Casa Notari a Fino Mornasco, mosaici per la facciata di Casa Bini a Monteolimpino (con Parisi).

Cesare Cattaneo e Mario Radice, la Fontana di Camerlata tra il Palazzo dell’Arte e la Torre littoria, 1936, Milano, parco Sempione, Archivio Mario Radice, Pinacoteca Civica di Como.