Giuseppe Terragni e l’asilo Sant’Elia

di Redazione

2018-10-21T16:03:16+00:00 12 giugno 2018 |

La mostra Giuseppe Terragni per i bambini: l’Asilo Sant’Elia prende lo spunto dal ritrovamento nei depositi della Pinacoteca Civica e dello stesso asilo di alcuni arredi d’epoca disegnati dal celebre architetto comasco a misura dei giovani ospiti dell’edificio.
Allo stesso tempo, l’esposizione costituisce anche il primo importante passo verso il graduale ridisegno della Pinacoteca Civica con nuovi spazi dedicati all’architettura e all’arte delle avanguardie comasche.

I tre tipi di seggioline in uso nell’asilo. Da sinistra: seggiolina con braccioli; sedia da banco; seggiolina “Lariana”.

L’architettura razionalista dell’asilo di Sant’Elia, progettato da Terragni tra il 1934 e il 1936, insieme ai suoi particolari arredi, è illustrata attraverso numerosi documenti storici originali: materiale fotografico, disegni e testi d’epoca, arredi per bambini e dell’infermeria (diverse tipologie delle seggioline, banchetti delle aule, armadietti degli spogliatoi, un lungo mobile contenitore, poltrona “Sant’Elia”).

Asilo Sant’Elia: la parte con le aule e il giardino.

La mostra, curata da Paolo Brambilla e Roberta Lietti, è stata organizzata dall’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Como Centro Città; inoltre, sono previsti numerosi eventi collaterali, quali visite guidate e laboratori didattici.