Annunciati i vincitori del Piranesi Award 2019

In seguito alla conferenza annuale Piranski Dnevi Arhitekture / Piran Days of Architecture (vedi qui), il 23 novembre si è svolta, a Portorose, Slovenia, la cerimonia di premiazione dei vincitori della 31esima edizione del premio internazionale di architettura Piranesi Award.
La serata ha anche inaugurato l’omonima mostra, che resterà aperta fino al 5 gennaio 2020, formata da tutte le opere selezionate (47 realizzazioni e 34 progetti di studenti) da advisor nazionali di dieci paesi europei: Austria, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Italia, Slovacchia, Slovenia e Serbia.

Bevk Perović arhitekti, Neue Galerie und Kasematten / Neue Bastei, Wiener Neustadt, Austria. Photo: David Schreyer.
(cliccare sull’immagine per consultare la galleria fotografica)

La giuria ha assegnato il primo premio, International 2019 Piranesi Award, all’opera Neue Galerie und Kasematten / Neue Bastei, Wiener Neustadt, Austria, progettata dallo studio Bevk Perović arhitekti.
La relazione stilata dalla giuria – formata da: Koen Baeyens, Giovanni Barberis, Dario Castellino, Valeria Cottino, Jernaja Fischer Knap, Toni Gironès, Basile Graux, András Pálffy, Daniele Regis, Hugh Strange, Dejan Todorović, Rok Žnidaršič – descrive “l’utilizzo di uno schema compositivo che integra con successo la nuova costruzione con il volume preesistente, attraverso accurati percorsi di tessitura e un sofisticato rapporto di scale”.

Zamboni Associati Architettura, Recupero del complesso monumentale dei Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia, Italia. Photo: ©Alessandra Chemollo.
(cliccare sull’immagine per consultare la galleria fotografica)

La menzione d’onore (International 2019 Piranesi Honorable Mention) è stata assegnata a due opere architettoniche costruite in Italia e Slovenia:
Recupero del complesso monumentale dei Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia, Italia, progetto di ZAA Zamboni Associati Architettura (recentemente pubblicato su weArch, vedi qui);

Riprogettazione della piazza principale di Novo Mesto, Slovenia, progetto di Atelier arhitekti.

Atelier arhitekti, Riprogettazione della piazza principale di Novo Mesto, Slovenia. Photo: ©Peter Žunič Fabjačič.
(cliccare sull’immagine per consultare la galleria fotografica)

La terza menzione d’onore (International 2019 Piranesi Student Honorable Mention), riservata agli studenti di alcune facoltà di architettura, è stata assegnata all’opera Architecture of mind: progettazione concettuale della clinica psichiatrica universitaria Lubiana – Polje, UL FA, EMŠ Architecture, Lubiana, tesi di laurea dello studente Rok Staudacher (mentore: prof. Tomaž Krušec).

Rok Staudacher, Architecture of mind: progettazione della clinica psichiatrica universitaria Lubiana – Polje.
(cliccare sull’immagine per consultare la galleria fotografica)

Sono state selezionate, inoltre, cinque opere nella categoria “architetti”:
Konstari Country House, Pelješac, Croazia, progetto di Davor Bušnja;
Kindergarten Vizafogó, Budapest, Ungheria, progettisti: ARCHIKON – Csaba Nagy, Károly Pólus, Ágnes Tőrös;
Addizione volumetrica e ristrutturazione di una casa unifamiliare, Čachtice, Slovacchia, progetto di Pavol Paňák;
Sunken Design Studio, Škofja Loka, Slovenia, progetto di Dekleva Gregorič arhitekti;
Palestra, Stražišče, Kranj, Slovenia, progettisti: Aleš Vodopivec, Uroš Razpet, Gašper Medvešek, Karin Grdešič Rožman, Matej Delak, PLAN B d.o.o.

Infine, sono stati selezionati i seguenti tre progetti nella categoria “studenti”:
Educational and Career Centre: Canopy with Children Playground and Nursery School, Brufut, The Gambia. Studenti: Mia Bečirević, Neža Brankovič, Nika Curk, Žan Krivec, Aljoša Potočnik, Tjaša Tušar, Arne Vitorovič, Klara Suša Vačovnik, Arne Žigon, Jan Žonta, Andreja Benedejčič, Matic Benet, Matija Bozja, Sebastjan Cvelbar, Tjaša Čakš, Miha Gašperin, Ana Jerman, Anja Justin, Sara Komac, Taja Kovič, Manca Kranjc, Nadja Krašovec, Katja Križan, Neža Lazar, Maria Ljuština, Martin Mušič, Uršula Novak, Natalija Otoničar, Rok Primažič, Jana Stankić, Mitja Süč, Matej Tili, Paolo Turčić, Bernarda Vidmajer; Mentori: Anja Planišček, Aleš Vodopivec, Tomaž Slak, Gašper Medvešek, Tadej Bolta, Katja Martinčič, Primož Pavšič, Nina Savič.
Alternative Moray, Perù. Studenti: Akemi Cabrejos Matayoshi, Jennifer Lizbeth Durand Labán, Samantha Nicole Segura Martel, Deja Vrbnjak; Mentori: Aljosa Dekleva, Rafael Freyre, Jakob Travnik.
Trofaiach. Architectural Concepts for a Future Communal Life, Trofaiach, Austria. Studenti: Medina Adzemovic, Dominic Bader, Marko Hedl, Nuhi Ismaili, Natalie Kofler, Emeline Louis, Magdalena Margesin, David Christian Neuhold, David Pons Montaner, Pamina Rafezeder, Fabian Scheucher, Ferdinand Schmölzer, Lucia Seguro Manteca, Milan Susic, Mentori: Hans Gangoly, Eva Sollgruber.

Media partnership a cura di weArch.