Residenze Garden a Marina di Ragusa

Il programma costruttivo della cooperativa edilizia prevede la realizzazione di sedici alloggi all’interno di un piano di edilizia convenzionata a Marina di Ragusa in Sicilia. II progetto nasce dall’analisi del paesaggio siciliano naturale e urbano inteso come un territorio denso di grandi contraddizioni: un luogo bello e difficile tra patrimonio culturale e tradizione, tra conservazione e trasformazione, tra sperimentazione architettonica che si scontra con l’abitare convenzionale. Abbiamo esplorato attraverso il percorso progettuale la genesi del paesaggio costruito mediterraneo: una rappresentazione multidimensionale in cui è molto difficile distinguere il paesaggio naturale dalla città; la città dall’architettura; l’architettura dal vivere delle persone.

Photography: © Filippo Poli.

Il progetto per le case unifamiliari ha un’ambizione dichiarata: invadere il campo dell’edilizia residenziale pubblica – iniziativa privata sostenuta dall’intervento di enti pubblici – con una proposta che anteponga la ricerca delle migliori condizioni di comfort ambientale e qualità dello spazio domestico alle ragioni degli indici di fabbricabilità e del mercato immobiliare. Alla base di questo progetto c’è una riflessione rigorosa su come commisurare obiettivi e strumenti a disposizione, sotto il vincolo ineludibile del limite del budget, per dare un contributo concreto – massimo design per minimo costo – al social housing in Sicilia.
Si è deciso di suddividere l’area in modo da ottenere 16 lotti diversi serviti da un’unica strada interna a doppio senso di percorrenza; sono state elaborate quattro tipologie di alloggi isolati che si sviluppano su due livelli e si differenziano in un diverso approccio con il contesto.

Photography: © Filippo Poli.

L’idea è stata quella di provare a costruire un nuovo modello di quartiere che richiama la tradizione adeguandosi alle esigenze di tutti e di ciascuno, popolato dalla vegetazione di ognuno e condivisa dallo sguardo di tutti. Il risultato sta nella sua semplicità di linguaggio, nel suo rigore e durezza formale contrapposto alla sua estrema flessibilità di interpretazione, alle abitudini e preferenze diverse dei suoi abitanti.
Ogni alloggio, da programma costruttivo, ha le dimensioni di 110 mq suddivisi sui due livelli, è dotato di un garage coperto di 25 mq le cui coperture diventano terrazze dalle quali si vede il mare. La strada è un getto di calcestruzzo colorato con ossidi e polvere lavica, lo stesso composto è stato spruzzato sui muri di confine con l’obiettivo di ottenere una sezione monolitica della strada al pari di una trincea. I cancelli pedonali e carrabili sono in lamiera di ferro zincato della stessa altezza dei muri.
Il progetto mira inoltre alla realizzazione di alloggi a elevato isolamento termico e a basso consumo energetico grazie all’utilizzo di sistemi costruttivi contemporanei, tecnologie e fonti di energia rinnovabile che ambiscono a un’architettura sostenibile.

Photography: © Filippo Poli.

Social housing residences in Marina di Ragusa, Italy

The architectural program of the building cooperative foresees the realization of sixteen residences within a plan of social housing in Marina di Ragusa in Sicily. The project origins from the analysis of the Sicilian natural and urban landscape, a land full of great contradictions: a beautiful and complex place, which lies in between cultural heritage and traditions, conservation and transformation, architectural experimentation and conventional living. Through design, we have explored the genesis of the Mediterranean built environment: a multidimensional representation in which it is hard to separate the natural landscape from the city, the city from the architecture, the architecture from people’s lives.

Photography: © Filippo Poli.

The project of the single-family homes has a clear ambition: to invade the field of public residential construction – a private initiative supported by public institutions – with a proposal that puts research on the best conditions for comfort and quality of residential space in front of reasons related to building ratio indexes and the real estate market. A rigorous thought process lies at the foundation of this project in order to evaluate objectives against available tools, remaining within budget limits, and aims to provide a real contribution to the social housing idea in Sicily – great design at a minimum cost.
The area was divided into 16 lots served by a single two-way street; four different freestanding residential building typologies have been designed. They consist of two floors and each typology is characterized by a different relationship to the context.

Pianta dei piani terra del complesso.

The idea is trying to build a new neighborhood model, which references to tradition while adapting to everyone’s needs, which is populated by everyone’s vegetation and shared by everyone’s look. The result lies in the simplicity of its style, in its formal rigor and rigidity in contrast to the extreme flexibility of interpretation that responds to the various habits and preferences of its inhabitants.
According to the architectural program, each residence has an area of 110 square meters distributed on two levels and has a 25 square meter covered garage space. On the second floor, the roof of the garage can be used as a terrace with views of the sea. The road is made of concrete colored with oxides and lava powder. The same mixture has been sprayed on the boundary walls with the intent to create a monolithic section of the road, similar to a trench.
In addition, the project aims to design energy efficient buildings with high thermal insulation properties through the use of modern building systems, technologies and renewable energy sources.