Jiehao Su vince il “Premio Gabriele Basilico”

di Redazione

2018-04-11T12:03:40+00:00 1 febbraio 2018

Si è concluso da pochi giorni il lavoro della giuria della seconda edizione del “Premio Internazionale di Fotografia di Architettura e Paesaggio Gabriele Basilico”, indetto dallo Studio Gabriele Basilico, dall’Ordine degli Architetti PPC di Milano e dalla Fondazione Studio Marangoni di Firenze.

Jiehao Su, Golf Course at Dusk.

Come vincitore del prestigioso premio biennale – scelto tra i 7 fotografi arrivati in finale, a sua volta scelti tra i 36 autori selezionati dagli advisor internazionali − è stato proclamato Jiehao Su, nato nel 1988 in Cina e residente negli Stati Uniti.

Jiehao Su, Sisters.

Il suo lavoro fotografico, dedicato al territorio cinese, è stato così commentato dalla giuria: “è una indagine delicata e intima di territori, persone, animali, particolari dell’ambiente legati alla sua storia personale. Senso di appartenenza, solitudine, ricerca dell’identità si rispecchiano in immagini dolci e cariche di sentimento, prive però di retorica, proposte in una narrazione spontanea e armoniosa”.

Jiehao Su, Man with a Lifebuoy.

Il premio dedicato alla memoria di Gabriele Basilico (1944-2013), consiste nello stanziamento di 15.000 euro che il vincitore investirà in una ricerca fotografica destinata a essere pubblicata e messa in mostra.

Jiehao Su, Residential Area.

Il progetto fotografico di Jiehao Su sarà dedicato alla città di Pechino, da rappresentare secondo una sua personale poetica sospesa “tra passato e futuro, realtà e immaginazione”. Il libro relativo al suo progetto sarà presentato, insieme all’esposizione, il 20 febbraio 2019.

Jiehao Su, Young Woman Picking Leaves.

La giuria era composta da Giovanna Calvenzi (presidente), Stefano Boeri, Vincenzo Castella, Francesca Fabiani, Maria Gruzdeva, Alberto Ferlenga, Bernard Latarjet, Martino Marangoni, Sandra Phillips, Franco Raggi, Stefano Tropea, Roberta Valtorta e Bas Vroege.