I due premi 2018 banditi dal Cnappc

Anche quest’anno il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori promuove i premi “Architetto Italiano” e “Giovane Talento dell’Architettura Italiana”, per “dare visibilità ai professionisti e agli studi che si ritiene rappresentino un’eccellenza tecnica e professionale e che hanno saputo raccogliere le sfide che l’architettura contemporanea impone oggi, attraverso un approccio etico e innovativo alla professione”.
I due premi saranno assegnati durante la manifestazione “Festa dell’Architetto 2018”, che si terrà il 16 novembre a Venezia, presso Ca’ Giustinian, in concomitanza con la chiusura della 16. Mostra Internazionale di Architettura.

Entro le ore 12 del 28 settembre 2018 i singoli professionisti e studi di architetti associati potranno candidare (ma potranno anche essere segnalati da altri architetti e da advisor selezionati dal Cnappc) in via telematica le proprie opere di architettura, realizzate in Italia o all’estero, completate dopo il 1° gennaio 2014.
Le categorie nelle quali sono articolati i premi riguardano: opere di nuova costruzione; opere di restauro o recupero; opere di allestimento o d’interni; opere in spazi aperti, infrastrutture, paesaggio; opere di design.
Una giuria assegnerà a ciascuna categoria una Menzione d’Onore; inoltre, attribuirà il premio “Architetto Italiano 2018” alla migliore tra le cinque Menzioni d’Onore e il premio “Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2018” all’architetto under 35 la cui opera risulterà meglio classificata tra quelle partecipanti al premio “Architetto Italiano 2018”.